DigitalNewsChannel

Logitech T400: il mouse si aggiorna e diventa touch

Sono ormai trascorsi 31 anni da quando Xerox realizzò per prima un computer dotato di una periferica di puntamento legata ad un'interfaccia grafica: partiva la commercializzazione dello Xerox Star ed il mercato conobbe il mouse. Idea subito ripresa da Apple con Lisa e, successivamente, con il Macintosh, per poi diventare lo standard de facto a cui fino ad oggi siamo stati abituati per utilizzare un PC.

Di passi avanti rispetto al progetto iniziale di Engelbart (addirittura risalente al 1925, anche se brevettato solo nel 1967) se ne sono fatti, ma più che altro ci si è soffermati sull'aumentarne la precisione e la sensibilità, abbandonando la "pallina" per sensori ottici sempre più avanzati, aggiungendovi poi una pletora di tasti, tastini e rotelline per offrire al pubblico più funzioni possibile, senza contare i progressi in campo ergonomico per ottenere le forme più adatte a garantire la comodità d'impiego nelle situazioni più disparate. A ben vedere siamo sempre lì, il mouse è rimasto il mouse, ma c'è chi come Logitech ha deciso di tentare una nuova strada, coniugando la moda del momento, il touch, con la periferica più amata di sempre. Il risultato? La nuova linea Touch Mouse, di cui oggi analizzeremo il modello T400, alias Zone Touch Mouse.

Logitech T400 1

Ultima modifica il Giovedì, 29 Novembre 2012 22:52

Visite: 4911

Luce continua a LED spendendo poco? YongNuo YN-160!

I pannelli a LED per fotografare con luce continua ovunque, senza dover essere in studio e senza portarsi appresso pesanti e ingombranti batterie al piombo sono ormai da qualche anno una realtà abbastanza diffusa. Nati in ambito video come luci "da intervista" da agganciare sopra le videocamere, pian piano hanno preso piede anche nella fotografia. Non c'è dubbio che la luce continua può avere i suoi vantaggi rispetto al lampo di un flash, specie in alcune applicazioni dove il controllo "a vista" dell'illuminazione può fare una grande differenza, salvando uno scatto che altrimenti richiederebbe molto più tempo o diversi tentativi per essere in linea con le nostre aspettative.

Ancora non c'è questa gran varietà di modelli a dire il vero, e la maggior parte di essi si limita ad essere un clone di quelli più famosi, ma quello che andremo a provare oggi in effetti si differenzia sensibilmente dalla massa per il costo veramente esiguo a fronte di una potenza ragguardevole e di feature proprie di fasce ben più alte.

Yongnuo Yn160 1

Ultima modifica il Venerdì, 28 Settembre 2012 23:40

Visite: 6711

IDAPT i4: carica tutto ma senza più cavi

Telefonini, lettori MP3, navigatori satellitari, tablet, ebook reader e praticamente ogni altra periferica facente parte dell'universo mobile... cosa hanno tutti questi dispositivi in comune? Facile! Ormai la quasi totalità di essi prevede di poter essere ricaricata tramite connessione USB, pur con l'inconveniente non da poco dei differenti connettori installati su ciascun modello. Ognuno oggi in casa si trova ad aver a che fare con una moltitudine di caricabatterie diversi con l'unica differenza tra loro costituita dall'attacco per il dispositivo, la cui ovvia conseguenza consiste nel ritrovarsi invasi da accessori ingombranti e perlopiù ridondanti che, specie quando si viaggia, diventano un problema non di poco conto per l'utente amante dell'hi-tech.

Fortunatamente non tutto è perduto ed un modo per risolvere la questione esiste: i caricabatterie universali. Sebbene in commercio già da qualche anno e abbastanza comodi per evitare di doversi sempre destreggiare tra i sistemi proprietari di ciascun device, presentano però un nuovo inconveniente legato alla possibilità di ricaricare più dispositivi allo stesso tempo, quello dei cavi che invaderanno obbligatoriamente la nostra postazione.

Oggi vi presentiamo quindi una soluzione originale e innovativa per accomunare i vantaggi dell'avere un unico caricatore per tutte le nostre esigenze senza però dover per forza avere una selva di cavi sparsi in giro. Direttamente dalla catalana IDAPT, ecco dunque il suo top di gamma IDAPT i4.

Idapt I4 1

Ultima modifica il Sabato, 29 Settembre 2012 00:25

Visite: 3636

Logitech Wireless Touchpad: senza cavi è meglio

Più di un anno fa ormai usciva il Magic Trackpad per Mac, una periferica di puntamento a sfioramento utilizzabile da remoto senza il bisogno di cavi. Adesso invece è il turno di Logitech, che porta nel segmento PC un'alternativa per tutti quelli che invidiavano i colleghi della Mela con il loro sistema multi-touch senza fili.

Si chiama Logitech Wireless Touchpad e, come dice anche il nome abbastanza chiaramente, altro non è se non un classico touchpad rivisitato, più grande, più versatile ma, visto che si vuole ricalcare un design Apple-style, anche più cool, o almeno in linea con le tendenze in voga sui PC Windows.

Logitech Wireless Touchpad 1

Ultima modifica il Sabato, 29 Settembre 2012 01:02

Visite: 4283

Santech X65: il notebook per i più esigenti

Santech è un'azienda tutta italiana molto apprezzata in un piccolo ma importante segmento di mercato, quello dei notebook fai-da-te, e che da anni può essere considerata come uno dei punti di riferimento per i portatili targati Clevo e distribuiti poi globalmente da vari vendor. Per chi non la conoscesse, Clevo si occupa della realizzazione di notebook barebone dalle specifiche di altissimo livello ed in gran parte configurabili dall'utente stesso con i componenti più disparati, al fine di poter ottenere macchine su misura e difficilmente comparabili con qualsiasi altro prodotto presente sul mercato.

Ancora poco conosciuto nel Bel Paese, questo tipo di notebook ha letteralmente spopolato all'estero, grazie soprattutto ad un gran numero di distributori che offrono assemblaggio, componentistica e supporto per gli OEM Clevo, che alla fine prendono quindi il nome stesso delle aziende che li vendono al grande pubblico (cosa che fa del resto anche Clevo stessa, pur non rappresentando il proprio core business). Santech è una di queste aziende che si occupano dell'acquisto di piattaforme barebone, configurandole poi in base alle esigenze dell'utente con componentistica su misura, realizzando infine pochi prodotti ma caratterizzati da un'elevata versatilità e da prezzi veramente concorrenziali.

Santech X65 1

Ultima modifica il Sabato, 13 Aprile 2013 13:54

Visite: 9220

Con Mobile Drive Mg Freecom pensa ai Mac strizzando l'occhio ai PC

Non sono pochi gli utenti alla ricerca di un hard disk esterno da poter collegare ovunque, sfruttando sempre la connessione più veloce disponibile indipendentemente dalla situazione, sia che ci si trovi a lavorare su un Mac o su un PC. Esistono modelli che possono vantare ad esempio USB 3.0 e FireWire 800? Naturalmente sì, ed oggi mettiamo sotto la lente uno degli ultimi prodotti di Freecom, il Mobile Drive MG U&F (sigla che sta appunto per USB e FireWire).

Dichiaratamente sviluppato per far pendant con lo stile dei dispositivi Apple, tant'è che arriva formattato di default in HFS+ e non nel più classico NTFS o in FAT32, il Mobile Drive MG si pone come compagno ideale dei MacBook, ricalcandone da vicino linee e struttura, ma nulla vieta di utilizzarlo su sistemi diversi, non solo perché viene inclusa una utility per la formattazione dedicata agli utenti meno esperti in questo genere di operazioni, ma soprattutto poiché prevede la connettività anche via USB 3.0, al momento prerogativa dei PC e di fatto uno degli standard prestazionalmente più validi disponibili sul mercato di massa.

Freecom Mobile Drive Mg 1

Ultima modifica il Sabato, 29 Settembre 2012 00:59

Visite: 4639

Primo Piano

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple 150.27 ▼0.07 (-0.05%)
o Google 972.92 ▲4.77 (0.49%)
o IBM 147.08 ▼0.58 (-0.39%)
o Microsoft 73.79 ▼0.43 (-0.58%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD 13.88 ▲0.08 (0.58%)
o ARM 0.00 (%)
o Intel 34.73 ▼0.02 (-0.06%)
o NVIDIA 168.10 ▲0.60 (0.36%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon 3,856.00 ▲46.00 (1.21%)
o Fujifilm 4,154.00 ▼34.00 (-0.81%)
o Nikon 1,910.00 ▲28.00 (1.49%)
o Sony 4,539.00 ▲5.00 (0.11%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente