DigitalNewsChannel

Sistemi anti-collisione per auto obbligatori? I pareri sono discordanti

Tutti i costruttori di automobili stanno sviluppando sistemi di prevenzione degli incidenti da anni, ma la tecnologia non sembra ancora essere matura per potersi applicare sulla produzione di serie.

Il tutto potrebbe però subire una accelerazione, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti, dal momento che la National Transportation Safety Board ha raccomandato l'utilizzo di questo tipo di strumenti, auspicandone l'obbligatorietà, in un futuro a breve termine, su automobili, veicoli commerciali e tutti i mezzi in grado di trasportare persone.

Car Crash

Inoltre, la NTSB chiede anche regole federali univoche, oltre ad un test sulle tecnologie di prevenzione degli incidenti messe a punto negli ultimi venti anni e che fanno ormai uso massiccio di radar, sensori e GPS, in modo da valutarne l'efficacia raggiunta.

La proposta ha finora ricevuto un secco “no” dall'associazione dei costruttori che, per voce del suo vice-presidente, Gloria Bergquist, ha replicato affermando che la tecnologia in questione resterà optional, per permettere all'acquirente del veicolo di scegliere il livello di assistenza (anche se sarebbe meglio chiamarlo grado di sicurezza) che si vuole avere.

Ma l'agenzia rincara la dose, snocciolando dati sulle collisioni tra veicoli, ribadendo che l'80% dei morti ed oltre mezzo milione dei feriti che ogni anno si originano a causa di incidenti, sarebbe salvabile con questa tipologia di sistemi, al momento installati su soli quattro modelli di veicoli sui 684 complessivi al momento venduti negli States.

Data la rilevanza che il mercato auto USA in ambito internazionale, è verosimile attendersi che, in caso di approvazione di regole che prevedano l'utilizzo di determinate tecnologie nel comparto automotive, queste potrebbero in breve essere adottate dall'Europa e conseguentemente, dall'Italia. Non resta che attendere e... fare attenzione! :)

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple 137.06 ▲0.40 (0.29%)
o Google 827.17 ▼1.47 (-0.18%)
o IBM 180.55 ▼0.80 (-0.44%)
o Microsoft 64.14 ▼0.48 (-0.74%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD 14.88 ▲0.76 (5.40%)
o ARM $0.00 (%)
o Intel 36.62 ▲0.10 (0.26%)
o NVIDIA 104.42 ▲2.96 (2.92%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon 3,292.00 ▼17.00 (-0.51%)
o Fujifilm 4,324.00 ▼24.00 (-0.55%)
o Nikon 1,705.00 ▼19.00 (-1.10%)
o Sony 3,454.00 ▼32.00 (-0.92%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente