DigitalNewsChannel

Microsoft Surface 3 Pro, il tablet dichiara guerra ai notebook

C'è chi si attendeva che il nuovo Surface fosse più piccolo ed è stato (almeno per adesso) smentito, altri pensavano che Microsoft, sulla base di volumi di vendita inferiori alle attese, potesse rinunciare a far concorrenza alle varie Apple e Samsung.

Niente di tutto questo, dal momento che la presentazione di Surface 3 Pro, avvenuta nella giornata di ieri a New York, ha segnato il debutto della terza generazione di tablet made in Redmond che, secondo quanto affermato dalla stessa casa californiana, si diversificherà maggiormente rispetto al passato.

Surface3pro

Il nuovo nato, prodotto di punta della rinnovanda line-up, è accompagnato dal velleitario slogan che recita “il tablet che è in grado di sostituire il tuo notebook”, rivelando che il target non è fare concorrenza ad iPad, Galaxy Tab e similari, almeno nella veste in cui è stato presentato ieri il device.

L'obiettivo in questo caso è quello dei notebook o, per lo meno, degli ultrabook. Da qui l'adozione di un display da 12 pollici, caratterizzato da un aspect ratio di 3:2 edin grado di raggiungere una risoluzione di 2160x1440 pixel, ma anche la scelta di impiegare processori high-end come il Core i7 di Intel sulle versioni top di gamma, mentre per le offerte entry-level e mainstream sono rispettivamente previsti i chip i3 ed i5.

Questo senza sacrificare gli ingombri (lo spessore è di 9,1 mm), per un peso di 800 grammi, parecchi per un tablet classico (che dispone però di display di dimensioni inferiori), ma decisamente pochi per un PC portatile. Sul fronte storage si parte da 64 GB per arrivare fino a 512 GB.

Più aggressiva la politica dei prezzi rispetto alla precedente famiglia di tablet Microsoft, dal momento che Surface 3 costerà dai 799 dollari del modello di attacco con CPU Core i3, che diverranno 999 biglietti verdi per ila versione dotata di processore i5 e 1549 per quella con Core i7. Non sono ancora stati comunicati i prezzi per quanto riguarda il mercato europeo.

Tra gli accessori, una penna per la scrittura su schermo e per l'ausilio al puntamento, un nuovo kickstand ed una differente tastiera. Il sistema operativo adottato è, prevedibilmente, Windows 8.1, mentre nella nota della casa di Redmond non si fa alcun cenno ad una eventuale modello con supporto LTE.

Il nuovo nato si andrà a posizionare un gradino sopra a Surface 2, che tuttavia non verrà sostituito, almeno non subito. La compagnia fondata da Bill Gates attenderebbe di disporre anche di una ventilata versione Mini del dispositivo, per poter puntare anche al mercato dei tablet classici che, insieme quello degli smartphone, rappresenta uno dei comparti più vivaci in ambito consumer electronic.

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple content-type content▼type (content-type%)
o Google content-type content▼type (content-type%)
o IBM content-type content▼type (content-type%)
o Microsoft content-type content▼type (content-type%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD content-type content▼type (content-type%)
o ARM content-type content▼type (content-type%)
o Intel content-type content▼type (content-type%)
o NVIDIA content-type content▼type (content-type%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon content-type content▼type (content-type%)
o Fujifilm content-type content▼type (content-type%)
o Nikon content-type content▼type (content-type%)
o Sony content-type content▼type (content-type%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente