DigitalNewsChannel

La legge di Moore compie 50 anni

Per molti la data di ieri è stata una come tante altre, ma per informatici ed appassonati di computer si è trattato di una ricorrenza molto importante, dal momento che è stato l'anniversario dell'enunciazione della legge di Moore.

Esattamente cinquanta anni fa infatti, l'allora co-fondatore della Fairchild Semiconductor, Gordon Moore, che in seguito pertecipò alla creazione di Intel, affermò che i transistor contenuti nei circuiti elettronici sarebbero raddoppiati ogni anno per l'intera decade a seguire.

Gordon Moore

I dieci anni passarono e la crescita a livello di integrazione proseguiva. Moore prudentemente corresse la sua previsione, che nel frattempo divenne una sorta di legge non scritta, dicendo che il raddoppio si sarebbe verificato ogni due anni anziché uno... e ci azzeccò.

Per sommi capi, la sua regola è ancora valida ai giorni nostri ed è impressionante come quest'uomo seppe prevedere con straordinaria lungimiranza l'aumento della potenza elaborativa dei computer.

Solo adesso, dopo dieci lustri, l'industria stia iniziando ad intravvedere i limiti fisici dell'attuale tecnologia produttiva, dei materiali impiegati finora e, implicitamente, della stessa legge di Moore.

Con i chip a 14 nanometri si è forse alla terzultima generazione di integrati possibili con le attuali conoscenze e macchinari, ma se il futuro sembra arridere a processi come la fotolitografia, piuttosto che a realizzazioni di cui si parla da tempo, come i processori neurali, il passato insegna che i limiti fisici della fabbricazione di integrati si sarebbero dovuti raggiungere già tempo fa.

Nel frattempo, la legge di Moore regge ancora e con lei il suo enunciatore, oggi un arzillo 86enne che si gode una pensione d'oro derivante da un patrimonio stimato di 6,7 miliardi di dollari (fonte Forbes 2015), frutto di una visione del futuro davvero fuori dal comune.

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple 143.52 ▲1.25 (0.88%)
o Google 858.28 ▲15.09 (1.79%)
o IBM 160.57 ▲0.19 (0.12%)
o Microsoft 67.28 ▲0.89 (1.33%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD 13.11 ▲0.11 (0.85%)
o ARM $0.00 (%)
o Intel 36.54 ▲0.22 (0.61%)
o NVIDIA 102.36 ▲0.68 (0.67%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon 3,501.00 ▲20.00 (0.57%)
o Fujifilm 4,014.00 ▲27.00 (0.68%)
o Nikon 1,561.00 ▲4.00 (0.26%)
o Sony 3,730.00 ▲138.00 (3.84%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente