DigitalNewsChannel

Ruckus Wireless annuncia i trend del mercato Wi-Fi per il 2012

Quando si pensa alla tecnologia, oggi, non si prescinde dal concetto di connettività. Poter disporre di informazioni in maniera costante, in tempo reale e dovunque è ormai scontato sia per i professionisti che per i consumatori finali. Questo è dovuto in larga parte anche al crescente utilizzo di dispositivi mobili - come smartphone, laptop e tablet - che sempre più richiedono la necessità di connessioni mobili stabili e potenti. Il mercato mobile è un fenomeno in ascesa e destinato a non arrestarsi che fornirà una importante spinta all’affermazione delle tecnologie e infrastrutture legate a questo segmento di mercato.

Ruckus Wireless

Ruckus Wireless ha analizzato il mercato e stilato le maggiori tendenze che guideranno il mondo del Wi-Fi nel corso del prossimo anno.

Più di due dispositivi mobili/Wi-Fi per persona – in principio era il PC portatile, poi il cellulare. Oggi non si può più fare a meno di tutti questi dispositivi a cui si aggiungono prepotentemente i tablet. L’Italia, secondo recenti dati Nielsen, si posiziona al primo posto nel mondo per penetrazione di smartphone con un tasso del 28% a fronte di una popolazione di 60 milioni di abitanti. Questo comporta conseguentemente un aumento del traffico da reti mobili sottolineando l’esigenza di maggiore banda e di tecnologie più potenti per sostenere questo fenomeno.

Aumento esponenziale delle connessioni Wi-Fi – la Worldwide Broadband Alliance (WBA) stima un aumento del 350% di hotspot Wi-Fi entro il 2015 su scala globale. Questo fenomeno sarà supportato in larga parte dalla crescente penetrazione di smartphone e tablet pro capite che focalizzerà l’attenzione sul tema della gestione dei dati in mobilità. Questi nuovi dispositivi sono destinati a giocare un ruolo di primo piano visto che, ad oggi, le connessioni ad hotspot via laptop sono inferiori al 50%.

Wi-Fi più veloce e con maggiore copertura – la disponibilità di nuovi chipset permetterà di incrementare la velocità di trasmissione Wi-Fi da 300 a 450 Mbps. Questo significa connessioni raddoppiate in termini di velocità e spettro entro il 2012.

L’arrivo della “u” – l’approvazione del nuovo standard 802.11u è previsto per i prossimi mesi. Questo comporterà radicali cambiamenti nel mercato mobile in particolare per operatori e carrier e nuova linfa alle connessioni Wi-Fi. I nuovi Hotspot 2.0 basati su 802.11u consentiranno, infatti, agli utenti di agganciare semplicemente reti Wi-Fi dai propri dispositivi mobili attraverso procedure di autenticazione automatiche direttamente dalla proprie SIM. Questo eviterà ogni azione manuale di ricerca del network fatta finora rendendo il Wi-Fi alla portata di tutti.

Capacità vs copertura – la parola chiave nel 2012 in termini di Wi-Fi sarà capacità. Mentre la questione dell’ampliamento della copertura di banda si riesce “facilmente” a gestire con l’implementazione di un numero maggiore di access point o con soluzioni più potenti, la capacità di banda comporta maggiori problematiche essendo legata strettamente allo spettro delle frequenze, alla questione delle interferenze e delle barriere fisiche di edifici o luoghi pubblici. Con la crescente domanda di connessioni mobili e la maturità, anche degli end user, in termini tecnologici gli operatori e le aziende si trovano ad affrontare la sfida di garantire connessioni stabili e affidabili per cui la gestione della capacità di banda diventa un requisito fondamentale.

Un mercato da oltre 1 miliardo di dollari – questa la spesa prevista nel 2012 da parte dei service provider nel mercato del Wi-Fi su scala globale. Secondo i dati della WBS il 58% degli operatori, inclusi gli operatori mobili (47%) ritengono che l’implementazione di hotspot Wi-Fi sia molto importante o cruciale per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Progettare una rete Wi-Fi è molto più conveniente e veloce rispetto a network 3G o LTE/4G. E’ per questo che sempre più operatori vedono nel Wi-Fi una tecnologia valida e complementare per la gestione del proprio traffico e accesso alle proprie reti.

"Stiamo assistendo a una profonda mutazione del panorama tecnologico. Oggi il fenomeno preponderante è l’inarrestabile ascesa dei dispositivi mobili che porta a una sempre maggiore richiesta di banda. E’ un fenomeno che non è destinato ad arrestarsi e pertanto crea importanti sfide agli operatori del settore, siano essi carrier ma anche imprese. Cresce l’attesa da parte degli utenti e le aziende devono poter trovare soluzioni valide a rispondere alle loro esigenze in maniera concreta. E’ per questo che l’attenzione oggi si sposta sulla capacità della rete piuttosto che sulla sua estensione” ha affermato Michele Paparella Managing Director di Ruckus Wireless in Italia. “Noi di Ruckus Wireless abbiamo sempre posto la massima attenzione sulle performance delle nostre soluzioni e sulla affidabilità in quanto riteniamo fondamentale poter garantire connessioni stabili e altamente performanti, adatte anche a complessi ambienti industriali o a condizioni in cui siano presenti numerose interferenze. Analizzare il mercato in maniera critica ci fa comprendere le tendenze future ma anche le debolezze del sistema per cui siamo sempre alla ricerca della soluzione o tecnologia migliore”.

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple 146.28 ▲0.65 (0.45%)
o Google 965.59 ▲8.50 (0.89%)
o IBM 154.11 ▼0.29 (-0.19%)
o Microsoft 71.21 ▲0.95 (1.35%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD 14.17 ▼0.21 (-1.46%)
o ARM $0.00 (%)
o Intel 34.19 ▼0.17 (-0.49%)
o NVIDIA 153.83 ▼4.54 (-2.87%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon 3,905.00 ▲22.00 (0.57%)
o Fujifilm 4,035.00 ▼10.00 (-0.25%)
o Nikon 1,844.00 ▼9.00 (-0.49%)
o Sony 4,298.00 ▲23.00 (0.54%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente