DigitalNewsChannel

Riverbed amplia ulteriormente l'ecosistema dedicato al cloud storage per fornire scelta e flessibilità senza pari nella protezione dei dati

Riverbed Technology ha ampliato l’ecosistema per la gamma di soluzioni gateway di cloud storage Whitewater per la protezione dei dati, fornendo alle aziende una scelta e una flessibilità senza pari per sostituire lo storage su nastro con una soluzione sicura e a costi contenuti che sposta i dati in modo trasparente in ambienti di cloud storage. Riverbed ha incrementato le soluzioni di cloud storage, di protezione di database critici e di software di backup supportate da Whitewater: oggi hanno raggiunto quota 15, triplicando le dimensioni dell’ecosistema nel corso degli ultimi sei mesi.

riverbed

Inserite nell’ecosistema dei gateway Whitewater vi sono le soluzioni di cloud storage Windows Azure, Rackspace Cloud Files e OpenStack Object Storage (Swift), i software di backup CommVault Simpana per Backup e Recovery, HP Data Protector e Veeam Backup e Replication; e le soluzioni di protezione di database critici Microsoft SQL Server backup e restore e Oracle Recovery Manager (RMAN). Fornendo maggiore scelta e flessibilità, Riverbed assicura una migrazione più affidabile verso il cloud storage per permettere ai clienti di rafforzare le strategie di protezione dei dati, indipendentemente dal luogo o dall’applicazione di sicurezza, per rispondere al meglio alle loro necessità.

“Le aziende si trovano a dover affrontare numerose problematiche nello sviluppo di strategie efficaci di protezione, dovute principalmente alla crescita significativa dei dati e all’espansione delle operazioni aziendali su scala globale. Di recente, il cloud storage è diventato la tappa successiva e logica nell’evoluzione della protezione dei dati che consente alle aziende di trasferire i costi e la gestione a una terza parte,” spiega Bob Laliberte, senior analyst di Enterprise Strategy Group. “Il ritmo di crescita dei dati sta rendendo ancora più difficile soddisfare le finestre di backup. Con questa nuova versione, Riverbed introduce nuovi livelli di supporto per soluzioni di storage e backup di terze parti. In questo modo le aziende potranno beneficiare in modo più semplice della scalabilità, flessibilità e contenimento dei costi offerti dal cloud storage senza la necessità di modificare i processi e gli strumenti di backup esistenti, permettendo di rispondere in modo più che efficiente agli SLA aziendali.

Un ecosistema completo di soluzioni per garantire maggiore libertà di scelta

Un significativo passo in avanti con un numero più ampio di cloud provider

Riverbed continua l’ampliamento dell’ecosistema con le soluzioni di cloud storage Windows Azure, Rackspace Cloud Files e OpenStack Object Storage (Swift). Queste aggiunte si affiancano al supporto già esistente per Amazon Simple Storage Service (S3), per EMC Atmos e Nirvanix Cloud Delivery Network (CDN). Fornendo supporto per numerosi provider di cloud storage, Whitewater offre alle aziende una flessibilità senza pari nella scelta della migliore soluzione che meglio risponda ai requisiti di disaster recovery e di conservazione dei dati, agli SLA e al piano di investimenti.

Supporto per applicazioni di backup che rappresentano l’85% della quota di mercato

Riverbed ha inoltre ampliato il numero di soluzioni software supportate da Whitewater, che finora sono CA ARCserve Backup, EMC NetWorker, IBM Tivoli Storage Manager, Quest vRanger, Symantec NetBackup e Backup Exec. Le nuove soluzioni sono CommVault Simpana per Backup e Recovery, HP Data Protection e Veeam Bacup e Replication. Oggi, in base ai dati di Gartner[1], Riverbed supporta l’85% delle soluzioni software di backup presenti nel mercato.

Nuovo supporto per le soluzioni di protezione di database

Riverbed supporta anche Microsoft SQL server backup e restore e Oracle RMAN, dedicati alla protezione di database critici.

I gateway Whitewater deduplicano, comprimono e crittografano i dati per ridurre i costi dello storage nella cloud, permettendo alle aziende di beneficiare dei vantaggi della cloud pubblica, quali scalabilità, flessibilità e costi pay-per-use, senza necessità di modificare le infrastrutture esistenti, liberando le persone dalle operazioni impegnative di backup e gestione su nastro, senza interruzioni all’attività. In caso di disastro, la copia protetta su cloud può essere recuperata in qualsiasi sito, con la garanzia di una soluzione robusta di disaster recovery, senza il bisogno di investire e mantenere costose infrastrutture hardware in luoghi remoti. Whitewater si collega direttamente ai software di protezione dati più utilizzati e alle API (application programming interface) dei principali cloud service provider, senza necessità di costose integrazioni o configurazioni complesse. Le aziende possono installare Whitewater e spostare i dati nella cloud, in alcuni casi in meno di un’ora, ottenendo un veloce ritorno sull’investimento. L’ampio ecosistema di Whitewater permette una transizione flessibile tra i principali provider di cloud storage, anche in caso di cambiamenti futuri. Tra i clienti che godono dei benefici di Whitewater oggi vi sono Psomas, GeoEngineers, SM Energy e Northland Services.

“Collaborando in maniera proficua con oltre 15 tra i principali fornitori di soluzioni che sono ora supportati dai gateway Whitewater, siamo in grado di offrire ai nostri clienti la più vasta scelta per le loro iniziative di protezione dei dati basata su cloud,” commenta Ray Villeneuve, general manager di Whiterwater in Riverbed. “Con queste soluzioni, i nostri clienti hanno un livello di flessibilità mai raggiunto in precedenza, che assicura il rafforzamento delle strategie di protezione con soluzioni che rispondono alle loro esigenze, fornendo un percorso chiaro e semplice per la sicurezza nella cloud.”

La nuova versione di Whitewater è già disponibile.

[1] Gartner, Market Share Analysis: Storage Management Software Market, Worldwide, 2010” di Alan Dayley, Matthew Cheung, Dave Russell, 3 maggio 2011.

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple 150.27 ▼0.07 (-0.05%)
o Google 972.92 ▲4.77 (0.49%)
o IBM 147.08 ▼0.58 (-0.39%)
o Microsoft 73.79 ▼0.43 (-0.58%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD 13.88 ▲0.08 (0.58%)
o ARM 0.00 (%)
o Intel 34.73 ▼0.02 (-0.06%)
o NVIDIA 168.10 ▲0.60 (0.36%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon 3,856.00 ▲46.00 (1.21%)
o Fujifilm 4,154.00 ▼34.00 (-0.81%)
o Nikon 1,910.00 ▲28.00 (1.49%)
o Sony 4,539.00 ▲5.00 (0.11%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente