DigitalNewsChannel

DocuBox al centro del sistema IT di BBC Laudense Lodi

DocuBox ha sviluppato un progetto di consulenza per la Banca di Credito Cooperativo Laudense di Lodi in cui, fondamentalmente il concetto passivo di backup 2.0 evolve in quello attivo di "information kernel"; ovvero di un cuore pulsante delle informazioni dove convergono tutti i messaggi di posta elettronica, i documenti dei singoli utenti, il database delle risorse umane, le informazioni sulla trasparenza bancaria, le condivisioni protette, l'archiviazione dei log di accesso degli amministratori di sistema, nonché l'erogazione delle informazioni pubblicitarie.

Docubox

"BBC Laudense Lodi ha compreso immediatamente le potenzialità della tecnologia, e ha deciso di investire su DocuBox per metterlo al centro dell'infrastruttura IT. La protezione intelligente dei dati - il backup 2.0 - è stato solo il primo passo, quello che ha permesso di comprendere che l'estensione del concetto legato ai documenti dei singoli utenti verso servizi come la posta elettronica e le altre informazioni aziendali rappresenta un vantaggio per tutta l'organizzazione", afferma Aldo Prinzi, CEO e inventore di DocuBox.

BBC Laudense ha nove agenzie nella provincia di Lodi, con la sede centrale nel capoluogo e un sito alternativo per la continuità operativa individuale. Nella sede di Lodi ci sono i server per il portale, la posta elettronica, oltre a una quarantina di PC che generano e scambiano documenti, spediscono e ricevono messaggi di posta elettronica e usufruiscono del portale. Nelle filiali ci sono una trentina di PC che eseguono le stesse attività, e in più accedono ai documenti sui server della sede centrale, anche attraverso il totem per gli utenti, che diffonde le informazioni sulla trasparenza bancaria, per la riproduzione di palinsesti multimediali durante i tempi di attesa.

"Quando è iniziato l'intervento di DocuBox, i dischi dei server erano prossimi alla saturazione e i nostri server, basati su sistemi operativi differenti rendevano la gestione difficoltosa e l'idea di evoluzione scalabile, una chimera" ricorda Luigi Morlacchi, Responsabile Organizzativo/Tecnologia di BBC Laudense. "Inoltre, il backup dei documenti era affidato all'uso della condivisione sul server che la maggior parte degli utenti poco utilizzava, con il conseguente rischio di perdita delle informazioni, anche per sovrascritture maldestre da parte degli stessi utenti spesso costretti a disattenzione, distratti dalle urgenze".

Al termine del processo della prima installazione di DocuBox e delle sue opzioni, BCC Laudense ha quindi spostato gran parte dei servizi di information technology per il lavoro d'ufficio sulla nuova piattaforma, e sfruttato fino in fondo tutte le sue caratteristiche più innovative: dal backup 2.0 alla capacità di erogare in streaming contenuti anche multimediali, dal backup intelligente della posta elettronica, alla estrazione e conservazione dei log secondo norme legali, riducendo la necessità di spazio grazie alla deduplicazione e il traffico di rete grazie al brevetto che è alla base del software DocuBox. BBC Laudense è passata successivamente alla release DocuBox g3, la terza generazione, beneficiando delle nuovissima versione del sistema che elimina qualsiasi limite sui file e migliora ulteriormente il sistema di archiviazione e di ricerca del testo, backup dei database e dei dati del sistema ERP compresi.

"La tecnologia DocuBox è perfetta per un'azienda delle nostre dimensioni, perché unisce prestazioni e sicurezza di classe enterprise - indispensabili per una banca - a un'elevata flessibilità sia in termini di configurazione sia in termini di servizio", continua Morlacchi. "I criteri che ci hanno convinto a scegliere DocuBox sono stati molteplici, da un lato abbiamo ottenuto in un unico oggetto più servizi che di solito sono erogati attraverso software differenti con manutenzione diverse, e anche l'aspetto economico è stato determinante per i budget ridotti a disposizione, ottenendo con DocuBox gli stessi, spesso superiori livelli di servizio a un costo minore rispetto soluzioni molto più costose."

Nella sede della banca, in Via Garibaldi di Lodi, è stato attivato un monitor in una delle vetrine esterne che informa il pubblico di passaggio nel centro cittadino sugli eventi e le offerte della banca. Il palinsesto viene gestito direttamente e con estrema semplicità dal team del servizio IT interno.

La Banca di Credito Cooperativo Laudense di Lodi, nata nel 1989 dalla fusione di quattro casse rurali: Crespiatica, sorta nel 1909, Corte Palasio, sorta nel 1921, Graffignana, sorta nel 1924, e Salerano sul Lambro, sorta nel 1956, ha festeggiato nel 2009 il centenario della fondazione della più antica, ovvero la Cassa Rurale di Prestiti di Sant'Andrea di Crespiatica.

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple content-type content▼type (content-type%)
o Google content-type content▼type (content-type%)
o IBM content-type content▼type (content-type%)
o Microsoft content-type content▼type (content-type%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD content-type content▼type (content-type%)
o ARM content-type content▼type (content-type%)
o Intel content-type content▼type (content-type%)
o NVIDIA content-type content▼type (content-type%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon content-type content▼type (content-type%)
o Fujifilm content-type content▼type (content-type%)
o Nikon content-type content▼type (content-type%)
o Sony content-type content▼type (content-type%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente