DigitalNewsChannel

Compuware annuncia un nuovo test di data privacy

Compuware annuncia oggi un upgrade della sua soluzione di test di data management. Il Test - Data Privacy 3.1 - semplifica notevolmente la creazione e la riproduzione di ambienti di test di dati, riducendo significativamente il costo totale di un’implementazione aziendale di data privacy.

Compuware

Le imprese hanno accesso a dati veramente sensibili o informazioni personalmente identificabili come i numeri di previdenza sociale, numeri di carta di credito e date di nascita. Tali dati possono essere esposti a utilizzi interni, a esternalizzazioni e ai responsabili dei team QA per testare il funzionamento e le performance di un’applicazione. 

Qualsiasi abuso accidentale o volontario di tali informazioni sensibili può compromettere la reputazione aziendale e le relazioni coi clienti; non solo, vengono violate le policies aziendali e si presentano rischi legali e di mancato adeguamento alla compliance non da poco. Con il Test Data Privacy 3.1 le aziende possono testare le applicazioni in modo sicuro, risparmiando sui costi, adottando scenari di produzione e minimizzando il rischio di violazione di dati.

“Gartner riscontra un sempre maggiore ricorso a procedure di data masking implementate in risposta alle normative e ai regolamenti vigenti”, commenta Joseph Feiman, di Gartner. “E’ importante per l’azienda coinvolgere gli esperti di business e compliance e coloro che possiedono le applicazioni nel processo di masking, perché sono i più qualificati per determinare quali dati siano sensibili e quali no”.

Il Test Data Privacy di Compuware si basa sulla linea di soluzioni leader di mercato File-AID. La release 3.1 ottimizza la creazione e il rispetto di regole di masking, fornisce maggiore trasparenza per i livelli di compliance del personale. Il personale di un’organizzazione al passo con le normative ha ora a disposizione uno strumento utile e conveniente per definire direttamente le regole di mascheramento dati  (per esempio, sostituendo  i dati con caratteri sparsi, o alterando tutti i numeri da una certa percentuale). 

Inoltre, i report completi sono d’aiuto perché danno visibilità di risultati attesi che sono poi confermati con gli audit finali. 

Queste attività sono tutte comprese nel tool di Compuware Workbench, una moderna piattaforma mainframe per gli sviluppatori per tutti i tipi di dati che riguardano l’azienda. Le regole vengono immagazzinate in un repository centrale e sono dinamicamente applicate quando i test sono estrapolati. Questo passaggio avvia una collaborazione proficua tra compliance e IT.

Alcune caratteristiche del Test Data Privacy 3.1 di Compuware comprendono: 

·         Un archivio centrale per gestire tutte le regole: regole condivise create usando la  piattaforma Workbench di Compuware e archiviate in un repository centrale, che è poi accessibile quando si estraggono gruppi di set di dati.

·        Le regole si applicano a tutte le piattaforme supportate: le regole definite nell’archivio produrranno importanti risultati di mascheramento dati quando applicate a campi di differenti tipologie di dati.

·         Interfaccia utente basata su Eclipse: Compuware Workbench fornisce agli utenti un’interfaccia standard da cui poter mascherare i dati aziendali.

·      Tecniche di simulazione semplificate: tecniche di simulazione che includono crittografia, traduzione, funzionalità utente definite e funzioni che permettono il date aging. 

·         Autorizzazione regolamentata: fornisce la capacità di personalizzare i livelli di licenza per le funzioni di mascheramento dati, come amministrazione, simulazione e monitoraggio, a seconda della funzione aziendale.

“Le aziende sono in competizione per fornire applicazioni altamente qualificate, mentre devono essere allineate con l’evolversi della legislazione che protegge le informazioni personali” dichiara Stuart Feravich, Worldwide Solution Leader Test Data Management di Compuware. “Il Test Data Privacy 3.1 maschera i dati mantenendo il livello specifico della legislazione sulla privacy, consentendo ai dipartimenti IT di rispettare i livelli di compliance riducendo la loro responsabilità.”

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

Loading
Chart
o Apple content-type content▼type (content-type%)
o Google content-type content▼type (content-type%)
o IBM content-type content▼type (content-type%)
o Microsoft content-type content▼type (content-type%)

Mercati - Hardware

Loading
Chart
o AMD content-type content▼type (content-type%)
o ARM content-type content▼type (content-type%)
o Intel content-type content▼type (content-type%)
o NVIDIA content-type content▼type (content-type%)

Mercati - Fotografia

Loading
Chart
o Canon content-type content▼type (content-type%)
o Fujifilm content-type content▼type (content-type%)
o Nikon content-type content▼type (content-type%)
o Sony content-type content▼type (content-type%)
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente