DigitalNewsChannel

Acronis presenta la soluzione di backup e disaster recovery più semplice e rapida, concepita per VMware

Acronis ha presentato, in occasione del VMworld 2011, una nuova soluzione di backup e disaster recovery caratterizzata da semplicità d’uso e rapidità, destinata agli utenti VMware. I test hanno dimostrato che Acronis vmProtect 6 è tre volte più veloce, rispetto ai prodotti dei principali concorrenti, nelle attività di installazione e backup dei server virtuali VMware vSphere.

acronis

Acronis vmProtect 6 è stato progettato esclusivamente per i server VMware vSphere (versioni v4.0, 4.1 o successive) che utilizzano gli hypervisor ESX ed ESXi. Per le aziende, il prodotto rappresenta una soluzione di backup caratterizzata da semplicità di distribuzione e gestione, per il ripristino rapido degli ambienti virtuali VMware.

Al prezzo di 399 Euro per CPU, e con la possibilità di eseguire migrazioni P2V illimitate, Acronis vmProtect 6 è una soluzione di backup, migrazione e disaster recovery estremamente conveniente per le numerose aziende che passano a un ambiente di server virtuale VMware.

Con tempi di appena cinque minuti tra installazione e avvio del backup, Acronis vmProtect 6 può avviare una macchina virtuale a partire da un’immagine di backup, senza doverne eseguire un ripristino completo. I tempi di ripristino effettivi possono richiedere anche un solo minuto. L’interfaccia Web consente il backup e il ripristino di più macchine virtuali anche in remoto, perfino tramite smartphone, garantendo l’estrema semplificazione delle attività di gestione e reporting.

Mediante i backup agentless, Acronis vmProtect 6 può essere installato come appliance virtuale, eliminando l’esigenza di acquistare hardware aggiuntivo, oppure su macchina Windows esterna,riducendo così il consumo di memoria sull’hypervisor e il potenziale sovraccarico dovuto alle operazioni di gestione. Anche lo stesso processo di backup diventa perciò un’attività rapida e semplice.

Acronis vmProtect 6 offre opzioni di ripristino a livello di immagine e di file, permettendo agli utenti di recuperare esclusivamente i dati necessari. La natura granulare dell’applicazione rende possibile eseguire la selezione del backup di singoli volumi; gli utenti possono inoltre analizzare il file system ed evitare di eseguire il backup di blocchi inutilizzati, escludendo ad esempio singoli file e cartelle come pagine o file temporanei.

La soluzione include inoltre funzionalità di deduplicazione e compressione dei dati, che contribuiscono a ridurre ulteriormente il tempo necessario ad eseguire il backup e il ripristino, e a ridurre i costi di storage. Per ulteriore sicurezza, è possibile crittografare i backup con gli algoritmi standard AES a 256 bit.

“Proteggere l’infrastruttura virtuale non è facile come può apparire a prima vista" suggerisce Arun Taneja, analista fondatore del Taneja Group. “Su infrastrutture di questa scala infatti ogni secondo di backup ha una sua importanza, e ogni ciclo di CPU utilizzata da un’appliance virtuale rappresenta una possibilità in più di interrompere l’elaborazione.”

Mauro Papini, country manager Italy di Acronis, ha dichiarato: “Proteggere i server VMware non dovrebbe essere né costoso né complesso. Con una soluzione che soddisfa esattamente i requisiti VMware, le aziende possono accelerare l’adozione della virtualizzazione. I manager IT non dovranno mai più porsi domande sullo stato, la disponibilità o i tempi di ripristino dei propri dati virtuali.”

“Proteggere le macchine VMware vSphere non è mai stato così facile. Amo la semplicità di questo prodotto, e credo che sia la scelta migliore per le aziende di piccole dimensioni. È davvero il metodo più facile e intuitivo per eseguire il backup delle macchine virtuali, una soluzione dalle performance davvero elevate per gli utenti VMware,” afferma Kurtis Berger, Information Technology Manager, Provider Advantage NW, Inc., uno dei beta tester del prodotto.

Rapidità:

·         Backup agentless: non richiede interventi sulle macchine guest,  e riduce il carico di lavoro gestionale

·         Esclusione di file dal backup della macchina virtuale: per eseguire il backup dei soli dati necessari

·         Deduplicazione dei dati: ottimizzata per non incidere minimamente sulle prestazioni

·         Compressione: riduce la dimensione dei file di backup prima di copiarli nel supporto storage

·         Ripristino a livello di immagine e file: per selezionare i dati ed eseguire ripristini più rapidi

Flessibilità:

·         Appliance virtuale o Windows: riduce l’utilizzo di risorse dell’host,  e  permette di  sfruttare un hardware già esistente

·         Interfaccia web intuitiva: gestione rapida delle attività, anche da uno smartphone

·         Migrazioni P2V illimitate: accelerazione del passaggio a un ambiente virtuale

Sicurezza:

·         Verifica del backup: visualizzazione dei dati archiviati senza accedere alla VM target

·         Crittografia: algoritmo AES a 256 bit, standard del settore

·         Integrazione opzionale  al cloud storage: archiviazione sicura dei backup offsite

Fai il login per postare un commento

In Evidenza

Mercati - Big 4

An error occured during parsing XML data. Please try again.

Mercati - Hardware

An error occured during parsing XML data. Please try again.

Mercati - Fotografia

An error occured during parsing XML data. Please try again.
DigitalNewsChannel© 2010 - 2013 di Professional Systems Consulting srl. P.IVA: 01339090050 Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche solo in parte, di contenuti e grafica senza espresso consenso dell'editore. DigitalNewsChannel è testata giornalistica registrata n. 4 del 16/06/2010 presso il Tribunale di Asti. Iscrizione ROC n° 21062.

Registrati

Registrazione utente